Matteo Zavattari è tra i realizzatori del software FAW (Forensics Acquisition of WebSites) – l’unico browser mondiale in grado di acquisire a livello forense le pagine web presenti sulla rete.  E’ relatore per molti seminari nel campo ICT all’Università Statale di Milano e si dedica ad attività di perizia informatica forense per aziende che operano nel settore della sicurezza e privacy.

Attualmente, come Libero Professionista e titolare della Zinformatica svolge attività di consulente presso diverse grosse realtà italiane ed internazionali.

Dal 2011  offre consulenze Informatiche Forensi e Perizie Informatiche per Tribunali e Procure, Forze dell’Ordine, Avvocati e privati in Lombardia e nel resto d’Italia. Esegue CTP nell’ambito di perizie tecnico legali di parte durante cause legali. il ruolo di CTP presso i Tribunali della Lombardia.

Oltre all’attività di Perizia Informatica anche giurata e asseverata come consulente tecnico legale nell’ambito di processi civili e penali in Procura o Tribunale, collabora con diverse riviste specializzate in computer/digital forensics come autore di articoli.

Oltre all’attività di Consulente Informatico Forense e Perito Informatico Forense per indagini tecniche, è fondatore dell’associazione WCPA (Web Content Protection Association).

Come perito informatico forense si occupa anche di bitcoin forensics e intelligence gestendo il blog Information security & Computer forensics e di attività di malware analysis con un team di lavoro composto da professionisti ed esperti.

Brevetti:

FAW -Forensics Acquisition of WebSite